martedì 3 marzo 2009

marcare la biancheria




Una volta si usava marcare la biancheria. I nobili e ricchi avevano le cifre ricamate in bianco, con disegni molto elaborati, il popolo invece "marcava" la propria biancheria con semplici lettere in rosso o blu. La funzione di queste lettere era quasi esclusivamente di utilità e non estetica. Infatti il bucato veniva fatto in comune e la cifra ricamata serviva per non confondere i panni. Questo è un panno di lino che ho comprato in Francia che serve a filtrare le marmellate. L'ho marcato con una lettera un po' troppo elaborata per essere uno straccio da cucina... infatti mi dispiace quasi usarlo!


La lettera l'ho presa da un vecchio album di ricamo dove, oltre a tutte le lettere dell'alfabeto, ci sono i monogrammi composti con tutte le altre lettere. Purtroppo non c'è la J (l'iniziale del mio cognome e quindi la devo sostituire con la I).


Vi faccio vedere la mia lettera, se a qualcuno interessano altre lettere lasciatemi un commento e ve le spedirò.





LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...