martedì 15 febbraio 2011

chi ben comincia...

...è a metà dell'opera.
Iniziare un lavoro è faticoso. Per me che sono molto disordinata trovare tutti i fuselli, il filo giusto, il disegno e soprattutto il tempo è un'impresa, ma una volta partita trovo che sia molto rassicurante avere un lavoro iniziato senza una scadenza ravvicinata.
Vi regalo il disegno che mi aveva fatto il mio maestro di tombolo Ettore, lui snobbava un po' i disegni torchon, che trovava troppo semplici e naif, adatti solo alle bambine che stanno imparando, ma io insistevo e lui mi accontentava. Purtroppo il mio maestro non c'è più, e usare i suoi disegni è un modo per ricordarlo.


Ho fatto anche un corso di pizzo di cantù riuscendo a fare delle cose molto fini e sofisticate come questa e questa, ma io preferisco la rusticità di questo bordo. Il filato è di lino, i fuselli sono 36 (me ne mancava uno che ho regalato ad una ragazza che ne fa collezione e quindi ne ho aggiunto uno antico che ho comprato in un mercatino in Francia). Oltre a questi fuselli in noce stile Cogne, fatti da un artigiano locale, ne ho una serie che viene dalla Yugoslavia (Idrija) che mi aveva fornito Ettore e una serie che proviene da Cantù.

Il disegno l'ho elaborato con PaintShopPro, dal disegno a quadretti ho estratto il modulo da ripetere. Sul cartoncino nella foto lo schema ha un paio di quadretti in più perchè mi serviva un po' più alto e ora non trovo più l'elaborazione che avevo fatto (sono disordinata anche digitalmente!). I rombi li lavoro alternativamente a mezzo punto e con un ragnetto. Oggi sono stata un po' troppo tecnica, chiedo scusa a chi non è pratico di lavoro a fuselli.
p.s.
Se a qualcuno interessa ho anche l'angolo, per creare delle cornici come queste.
Bisogna essere un po' pratici di elaborazione immagini per incollare e ruotare le immagini.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...